Questo sito utilizza cookie tecnici ed analytics, anche di terze parti, per monitorare funzionalità, login ed accessi al sito. Se continui a navigare accetterai l’uso di questi cookie.

×

Errore

There was a problem loading image EPBEAABEAABKYhgZgB9YZRfRQpw+oH8r4Y2uR5HIMACIAACIDAdCTgG9dQ+WOzgkMRigSE0uAcCIAACIAACExXAvE5wtOVAsoNAiAAAiAAAjUR+P8BLyxrkrkQ2vMAAAAASUVORK5CYII=.

ANTICIPAZIONI! Ministero dello Sviluppo Economico, "Marchi +3": la misura per sostenere i marchi delle PMI all'estero

Il Ministero dello Sviluppo Economico , ha reso noto sul proprio sito istituzionale che intende supportare le Piccole e Medie Imprese nella tutela dei marchi all’estero attraverso misure agevolative per sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il programma MARCHI +3 prevede due linee di intervento:

 MISURA A: con agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso “l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale” (EUIPO), mediante l’acquisto di servizi specialistici;

-  MISURA B: tramite agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso “l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale” (OMPI), sempre attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dal 7 marzo 2018, sino all’esaurimento delle risorse disponibili che ammontano a circa 4 mln di €.

Per maggiori informazioni e per tutta la documentazione, cliccare  sui questi link:

-  Sito Marchi +3

-  Sito UIBM (ufficio Italiano Brevetti e Marchi)

Documentazione

-  Domanda

-  Domanda imprese contitolari

-  Schema Misura A 

-  Schema Misura B

-  Modulo procura 

-  Bando

-  Modello tracciabilità

 API Siena rimane a disposizione per la miglior gestione della domanda di finanziamento. Invitiamo i nostri Referenti a contattare con fiducia l’Associazione, chiamando il n. tel. 0577 938044 oppure inviando una e mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico, comunicato del 6 dicembre 2017

Informazioni aggiuntive