Questo sito utilizza cookie tecnici ed analytics, anche di terze parti, per monitorare funzionalità, login ed accessi al sito. Se continui a navigare accetterai l’uso di questi cookie.

ANTICIPAZIONI! Contributi a fondo perduto a favore delle eccellenze della ristorazione e della pasticceria italiana

L’intervento è finalizzato a promuovere e sostenere le imprese di eccellenza nei settori della ristorazione e della pasticceria e a valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano.

 

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  • aziende operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno dieci anni o, alternativamente, aver acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del presente decreto – prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo; 
  • aziende operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e dal codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno dieci anni o, alternativamente, aver acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del presente decreto – prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;

 Tipologia di interventi ammissibili  

Le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attivita’ dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali all’attività d’impresa.  

Dotazione finanziaria e tipologia dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è pari a complessivi € 56.000.000,00 così suddivisi:

€ 25.000.000,00 per l’anno 2022 e 31.000.000,00 per l’anno 2023.

Verrà concesso alle imprese un contributo in conto capitale non superiore:

  1. a) al 70% (settanta per cento) delle spese totali ammissibili;
  2. b) a 30.000,00 (trentamila/00) euro per singola impresa.

 

Il bando è in fase di prossima attivazione!

 

Informazioni aggiuntive