Questo sito utilizza cookie tecnici ed analytics, anche di terze parti, per monitorare funzionalità, login ed accessi al sito. Se continui a navigare accetterai l’uso di questi cookie.

Mascherine al lavoro, dal 1° Luglio 2022 raccomandate ma non più obbligatorie

Il nuovo protocollo sulla sicurezza sul lavoro, condiviso tra ministeri e parti sociali, resterà in vigore fino al 31 ottobre

Si passa dunque dall’obbligo a una forte raccomandazione al ricorso alla mascherina Ffp2 (archiviata la mascherina chirurgica), così come già avviene nel settore pubblico. Cade dal 1° luglio l’obbligo di indossare la mascherine sui luoghi di lavoro, ad eccezione di trasporti e sanità. L’utilizzo della mascherina FFP2 nei luoghi di lavoro a maggior rischio (quelli chiusi, i posti dove non sia possibile mantenere la distanza di un metro e in quelli aperti al pubblico) resta raccomandato come presidio per la prevenzione del contagio, rimane l’obbligo da parte del datore di lavoro di metterle a disposizione per tutti (clienti e fornitori inclusi) ma non è più responsabile del loro utilizzo.

Lo prevede il nuovo protocollo Covid sottoscritto al Ministero del Lavoro. Resta la possibilità in capo al datore di lavoro – pure in assenza di un obbligo di legge – di imporre la mascherina, laddove vi siano indicazioni in tal senso da parte del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

L’accordo sarà in vigore fino al 31 ottobre, entro quella data sarà ridiscusso per verificare l‘aggiornamento delle medesime misure alla luce del quadro epidemiologico.

In allegato il nuovo Protocollo condiviso tra Governo e Parti Sociali sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid 19 negli ambienti di lavoro e la Circolarte esplicativa curata da CONFAPI.

 

Informazioni aggiuntive