Questo sito utilizza cookie tecnici ed analytics, anche di terze parti, per monitorare funzionalità, login ed accessi al sito. Se continui a navigare accetterai l’uso di questi cookie.

Decreto Lavoro e Imprese: riduzione oneri generali sistema, Terzo Trimestre 2021

Il Governo, con il Decreto lavoro e imprese approvato in Consiglio dei ministri, ha previsto di destinare 1,2 miliardi di euro alla riduzione degli oneri generali di sistema per il trimestre in oggetto, utilizzando a tal fine parte di quanto ricavato proprio dalle aste del mercato europeo dei permessi di emissione di CO2 (ETS).

Il forte aumento delle quotazioni delle materie prime, in continua crescita da inizio anno per la ripresa delle economie dopo i ribassi dovuti alla pandemia, nonché la decisa crescita dei prezzi dei permessi di emissione di CO2, avrebbero portato ad un aumento di circa il 20% della bolletta dell’elettricità se il Governo non fosse intervenuto attuando una forte riduzione (più del 40% rispetto al trimestre precedente), degli oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili (ASOS) e dei rimanenti oneri generali (ARIM).

Gli aumenti sono legati al trend di forte crescita delle quotazioni delle principali materie prime energetiche sempre più correlati con il prezzo della CO2 (Anidride Carbonica) che, nel mese in corso, si è attestato oltre i 50 €/tCO2, anche per le attese di un possibile rafforzamento delle vigenti politiche comunitarie per il contenimento delle emissioni.

A settembre l’ARERA (Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente) dovrà valutare se avviare un percorso di riallineamento del gettito della conti.

Informazioni aggiuntive