Questo sito utilizza cookie tecnici ed analytics, anche di terze parti, per monitorare funzionalità, login ed accessi al sito. Se continui a navigare accetterai l’uso di questi cookie.

CONAI: aggiornamenti degli adempimenti al mese di Agosto 2018; le novità sulle borse in plastica; contenzioso POLIECO/CONAI, la decisione della Corte di Cassazione, in collaborazione con APINDUSTRIA Brescia

  1. Rimodulazione contributo ambientale per gli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, plastica, legno e vetro. Applicazione dal 1 gennaio 2019

 

I nuovi valori del contributo ambientale, a partire dal 1° gennaio 2019 quindi, saranno per:

  • Gli imballaggi in acciaio, di 3,00 €/tonnellata (valore precedente: 8,00 €/tonnellata);
  • Gli imballaggi in alluminio, di 15,00 €/tonnellata (valore precedente: 35,00 €/tonnellata);
  • Gli imballaggi in carta e cartone, di 20,00 €/tonnellata (valore precedente: 10,00 €/tonnellata);
  • Gli imballaggi in plastica, un valore medio pari a 263,00 €/tonnellata (valore precedente: 208,00 €/tonnellata). Il prossimo CdA delibererà l’effetto sulle fasce contributive, trattandosi del primo aumento di contributo consistente con la diversificazione contributiva in essere;
  • Gli imballaggi in vetro, di 24,00 €/tonnellata (valore precedente: 13,30 €/tonnellata).

L’aumento avrà effetto anche sulle procedure forfettarie/semplificate per importazione di imballaggi pieni, sempre con decorrenza dal 1° gennaio 2019.

In particolare:

  • le aliquote da applicare sul valore complessivo delle importazioni (in Euro) passeranno da 0,13 a 0,16% per i prodotti alimentari imballati e da 0,06 a 0,08% per prodotti non alimentari imballati;
  • il Contributo mediante il calcolo forfettario sul peso dei soli imballaggi delle merci importate (peso complessivo senza distinzione per materiale) passerà da 52,00 a 64,00 €/t.

 

  1. NOTA INFORMATIVA BORSE DI PLASTICA

 

Vi informiamo che nella sezione Download “Pubblicazioni e note” e nella home page del sito web CONAI www.conai.org è disponibile la NOTA INFORMATIVA SULLE BORSE DI PLASTICA (in allegato) che sintetizza le modifiche normative introdotte al d.lgs. 152/2006 e chiarisce gli aspetti relativi alla commercializzazione delle borse di plastica e le informazioni obbligatorie da riportare sulle stesse borse commercializzabili. Si segnala, come riportato all’interno della stessa nota, che il documento si riferisce alle informazioni, obbligatorie e non, riguardanti esclusivamente le modifiche introdotte al d.lgs. 152/2006 dalla legge 3 agosto 2017 n. 123 (non sono incluse, ad esempio, le informazioni relative al lotto di produzione, al termine di utilizzabilità, codice EAN, all’idoneità al contatto con gli alimenti, ecc.). Per qualsiasi chiarimento in merito è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

  1. CONTENZIOSO CONAI - POLIECO: la Cassazione conferma l’interpretazione della nozione di imballaggio sostenuta da CONAI

Dopo 15 anni termina il contenzioso instaurato dal CONAI nei confronti del POLIECO per non pregiudicare il corretto adempimento degli obblighi posti dalla legge in capo ai produttori e utilizzatori di imballaggi. Prima il Tribunale di Roma con Sentenza n. 16818.2007, poi la Corte di appello di Roma con Sentenza n. 3048.2014 ed ora la Corte di Cassazione con ordinanza n. 19312/2018 (Ordinanza_19312_2018) hanno riconosciuto l’esattezza dell’interpretazione della disciplina di riferimento seguita dal CONAI per delineare la propria sfera di competenza. La decisione della Suprema Corte, che ha rigettato il ricorso proposto dal POLIECO, assume particolare rilievo in quanto costituisce il primo precedente della giurisprudenza di legittimità che, appunto, conferma l’interpretazione della nozione di imballaggio da sempre sostenuta dal CONAI in questi anni e riconosce una volta per tutte la natura di imballaggio di numerosi beni che il POLIECO ha preteso di attrarre alla propria sfera di gestione.

 

 

Informazioni aggiuntive